Polizze Cauzioni

Il ramo Cauzioni/Fidejussioni è incentrato sulla polizza fidejussoria che, come recita la parola stessa corrisponde ad un fidejussione.

Le fidejussioni sono prestate principalmente da Banche ed Assicurazioni e solitamente sostituiscono il versamento di una cauzione a garanzia dell’assolvimento di un’obbligazione.

Ecco vantaggi e svantaggi

 

BANCA

obbligo di accendere in favore dell’Istituto        bancario garanzie reali con onerose immobilizzazioni di capitali o movimentazioni del castelletto

tempistiche lunghe (tempi di istruttoria) es. per la garanzia “provvisoria” per poter partecipare ad una gara di appalto

costi più alti

ASSICURAZIONE

NO obbligo di garanzie reali

 

 

tempistiche brevi

 

costi più bassi

 

Le polizze fidejussorie sono essenzilamente di due tipi:

 

  • a favore di Enti Pubblici – in particolare per i pubblici appalti, norme sull’edificabilità, rimborso credito IVA, ecc..

 

  • a favore di Soggetti Privati – in particolare per il settore edile (riguardano obblighi di FARE)

 

Una terza tipologia di fidejussione riguarda gli obblighi creditizi/debitori, come ad esempio la fedejussione per il mancato pagamento delle rate di affitto. Questa tipologia di fidejussione solitamente non è concessa dal mercato bancario.

 

La concessione di una polizza Fidejussoria dipende dall’analisi oggettiva di alcuni elementi come:

  • il bando di gara
  • il capitolato d’appalto
  • la convenzione
  • le delibere dei beneficiari

Inoltre si guarda agli aspetti soggettivi come:

– le capacità tecniche del richiedente

l’analisi patrimoniale (si guarderà in particolare al merito creditizio in relazione alla

complessità e durata delle obbligazioni contrattuali da rispettare)

l’analisi si baserà:

  • sull’esame dei certificati camerali
  • sull’analisi degli ultimi almeno 2 bilanci, nota integrativa e relazione (nel caso di società di capitali)
  • sull’analisi delle situazioni patrimoniali
  • sull’analisi dei modelli unici degli esponenti
  • sull’esistenza delle certificazioni di qualità ISO/SOA e di regolare capacità contributiva (DURC) che devono essere in corso di validità
  • sul portafoglio ordini
  • sul modello unico e/o situazioni patrimoniali degli esponenti e/o dei soci
  • sull’esistenza della polizza assicurativa RCT/TRCO e sull’effettivo pagamento dell’ultima quietanza

In mancanza dei requisiti patrimoniali, il richiedente può trovare altri soggetti che li posseggano e che siano disposti a COOBLIGARSI.

 

Il costo di una polizza fidejussoria, varia in funzione di:

  • tipologia dell’obbligazione
  • finalità risarcitoria della garanzia
  • durata della garanzia
  • importo garantito
  • della capacità tecnica organizzativa maturata dalla richiedente nel corso della sua esistenza
  • della capacità patrimoniale (merito creditizio) della richiedente o del coobbligato